DEDICATO A @#linf12 (traduttore in wordpress)

Dolcissime  @#linf12, ormai mie muse informatiche… posso dirvi una cosa in romano..

“… c’ho da studiaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!!!!”  nn potete continuare a punzecchiarmi con tutte le vs meravigliose idee, perchè io sono troppo curiosa e ci passo le notti… e nn studio nient’altro…

cmq detto questo, la dolcissima Lisia ci ha proposto di aggiungere un traduttore ai nostri  post, bene!!! Da quello che ho visto in rete la procedura per Blogger e WordPress è diversa ho trovato un sito iolecal dove spiegava che a differenza di Blogger, WordPress nn traduce tutto il blog ma ogni singolo post e quindi ho seguito il procedimento

 1. salva il codice html delle bandierine che ti interessano in un file di testo
2. prima di pubblicare il post, copia il suo indirizzo
3. utilizzando blocco note o qualsiasi altro editor trova la stringa LINK_POST e la sostituisci con l’indirizzo del post
4. copia il codice html modificato e lo incolli alla fine del post
5. chiudi il file senza salvare le modifiche così la prossima volta potrai fare le operazioni dal punto 1.

Quindi ho preso un post che avevo già scritto e l’ho modificato inserendo le stringhe nel codice html, naturalmente nn avevo cambiato il link-blogImmagine

e quindi era venuto un casino… dopo un’attenta lettura (un’ora!!!) ho inserito il giusto link  e il risultato è stato spettacolare!!!

…..e mo’ lo traduco pure in tutte le lingue  … Grazie Lisia!!!

@prof   visto che il post nel blog era del 2009, ora c’è un procedimento più veloce per wordpress?

7 pensieri su “DEDICATO A @#linf12 (traduttore in wordpress)

  1. uhu… non conoscevo questo trucco… brava! Grazie!
    Mah, non credo che ci siano tante altre possibilità. In WordPress sono molto cauti nell’inglobare codici. In effetti il trucco che tu hai trovato consiste nell’architettare un link HTML in modo da invocare Google Translate con il riferimento alla pagina che vuoi tradurre, oltre che alla lingjua di destinazione. Ma tutto puro HTML, che è innocuo. Non codice eseguibile, come Javascript, Flash o Java, con i quali si possono ottenere molte più cose.

    Uno dei motivi per cui alla fine ho pubblicato quel post un po’ sbrodolato in epoca per voi inopportuna, è che serviva a capire proprio questo concetto, inerente agli effetti del codice importato; e questo mi serviva per rispondere più compiutamente alle differenze fra Blogger e WordPress: nel primo si può introdurre di tutto ma si possono avere sorprese indesiderate, nel secondo non si può introdurre quasi niente perché in WordPress hanno privilegiato la stabilità. Volevo scriverci un post più completo, prima o poi…

  2. Laura è una roba spettacolare….ci metterò un anno a capirla.Pensa che ci ho impiegato 2 settimane a capire perchè non riuscivo a fare i link nel mio blog…(lasciavo HTTP 2 volte…) Per capire sta roba il tempo che ho detto è calibrato!!!!Quando ne avrò di più mi ci metto…giuro!

      1. Ci sto Laura, dovremmo abbattere le solite consuetudini, non tutto ciò che continua a reiterarsi nei secoli significa che sia intoccabile! 🙂 va beh… sogno ad occhi aperti! Cmq sei stata bravissima!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...